Storia e futuro dell’Hotel

Tutto ebbe inizio da una storia d’Amore a Parigi… ♥♥♥

Nonna Olga era cuoca come le sue due sorelle nella celebre “Trattoria del cacciatore”, osteria di famiglia a Sant’Angelo di Gatteo (10 Km da Bellaria), conosciuta in tutta la Romagna per i suoi primi e secondi piatti (oltre che per l’ampia sala da ballo che possedeva e in cui si esibiva abitualmente anche Secondo Casadei). Decise poi di trasferirsi a Parigi e qui conobbe nonno Ottavio Roman, di origini venete, che era lì per lavorare come muratore.

Dalla loro storia d’amore maturò in seguito l’idea di creare un albergo insieme in Romagna con naturalmente nonna Olga in cucina. Grazie alle opere di muratura fatte in prima persona dal nonno Ottavio e all’esperienza culinaria della nonna, il sogno si trasformò poi in realtà dopo tanto duro lavoro dal 1950…. e quale migliore nome avrebbero potuto dare alla loro “Villa” se non il luogo dove si innamorarono e tutto ebbe inizio!

Oggi, dopo oltre 70 anni, la nostra famiglia è ancora direttamente presente in cucina (oltre che nella gestione dell’albergo in generale), con costante impegno nel rispetto della tradizione e della genuinità… proprio come nonna Olga ci ha sempre insegnato!

Il futuro dell’Hotel…

Dagli anni 50 ad oggi si è passati da pochissime camere a più di 50 e la struttura ha subito numerosi interventi sia a livello architettonico che a livello di servizi…
Continuando in tale direzione di cambiamento qualitativo, abbiamo deciso, dopo avere rinnovato il primo e il secondo piano, di ristrutturare prossimamente anche il terzo piano, il quale risente sicuramente del peso dei suoi anni…
Gli interventi saranno mirati a creare:

  • camere più grandi, con nuovi servizi e ancora più luminose, grazie alle ampissime aperture
  • bagni più grandi e confortevoli
  • terrazze prendisole più grandi  che permettano un totale relax

A seguire immagini del progetto di ristrutturazione del terzo piano